fbpx

Come richiedere il BONUS PC,TABLET e INTERNET fino a 500 euro


In questo aggiornamento vi spiegheremo in maniera estremamente chiara cos’è e il nuovo Bonus PC, tablet ed Internet e come richiederlo per l’anno 2020.

A causa della pandemia COVID-19 tutt’ora in corso, il Governo Italiano ha negli scorsi mesi varato diverse misure economiche a sostegno di famiglie, professionisti, aziende, scuole, ecc..

In particolare, il 10 agosto 2020 il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato ulteriori misure atte a favorire la ripresa dei consumi e la riduzione del digital divide che riguardano incentivi per l’acquisto di: computer, tablet e offerte di connettività internet a banda larga. Si tratta di fatto di un contributo economico rivolto a famiglie ed imprese, erogato sotto forma di rimborso (voucher) a fronte di un acquisto.

Il decreto relativo al Piano Famiglie prevede un bonus per l’acquisto di computer, tablet e connettività internet in base ai seguenti requisiti:

  • Voucher di 500 euro per famiglie con ISEE inferiore a 20mila euro.
  • Voucher di 200 euro per famiglie con ISEE compreso tra 20mila e 50mila euro.

L’erogazione dei bonus di 500 euro ai redditi ISEE inferiori ai 20mila euro avranno priorità sugli altri al fine di supportare la “digitalizzazione” di famiglie meno abbienti.

E’ previsto anche un voucher a favore della digitalizzazione delle imprese che potrà andare dai 500 ai 2000 euro.

Il voucher verrà pubblicato ed erogato tramite i siti www.infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it, saranno poi gli operatori e le aziende che si saranno accreditate a tali siti a gestire tutta la procedura per i richiedenti. Contestualmente alla pubblicazione, prevista per il 22 settembre 2020 (data non confermata), si avrà la possibilità di registrarsi per ottenere il bonus.

Per potersi registrare ed ottenere il voucher saranno necessari:

  • Modello ISEE in corso di validità.
  • Credenziali SPID.

Il modello ISEE può essere fatto dal sito INPS (se in possesso delle credenziali) oppure in uno dei tanti CAF diffusi su tutto il territorio nazionale. Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) va richiesto online e successivamente finalizzato con un riconoscimento in presenza nel proprio comune di residenza o via webcam. Al giorno d’oggi avere le credenziali SPID può essere utile per accedere a tantissimi servizi della Pubblica Amministrazione senza doversi recare per forza in un ufficio.

Per gli ulteriori aggiornamenti che ci saranno nei prossimi giorni vi invitiamo a tornare sulle pagine di informatica37.it


  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    7
    Shares

Rispondi